Biodiritto: tra progresso scientifico, superamento del paradigma naturalistico ed esigenza di nuovi criteri ordinanti

Autores

  • Gianni Baldini Professor da Universidade de Florença (Università di Firenze)

Resumo

Lo sviluppo scientifico e tecnologico di questi ultimi anni e l’impatto delle innovazioni bio-mediche sulla vita e la salute dell’uomo stanno determinando una vera e propria trasformazione della concezione e della percezione che l’individuo ha di se stesso. La funzione regolatrice ed ordinante propria del diritto viene messa in seria discussione dallo strapotere di una scienza che spesso collegata alle potenti logiche dell’economia e del mercato. Si pone dunque la domanda fondamentale se “tutto ciò che è tecnicamente possibile sia anche eticamente accettabile, socialmente ammissibile e giuridicamente lecito”. A questa ultima parte della domanda si incarica di dare risposta il Biodiritto. chiamato a svolgere un ruolo centrale nella qualificazione, riorganizzazione e regolamentazione di vicende ‘create’ dallo sviluppo tecnologico e dalle conseguenti applicazioni in campo biomedico. L’esigenza di individuare parametri e categorie ordinanti della materia rappresenta uno sforzo preliminare che l’interprete deve compiere al fine di consentire una disciplina sistematica dei fenomeni e delle vicende (di inizio, media e fine vita) che risulti ragionevole e coerente coi principi e i valori fondamentali della persona posti dall’ordinamento giuridico nazionale ed europeo.


O desenvolvimento científico e tecnológico destes últimos anos, bem como o impacto das inovações biomédicas na vida e na saúde do homem estão a determinar uma verdadeira e própria transformação da conceção e perceção que o indivíduo tem de si mesmo. A função reguladora e ordenadora própria do direito é colocada em séria discussão devido ao poder de uma ciência que, habitualmente está conetada a logicas de economia e de mercado. Desta forma, despoleta a seguinte questão: “tudo aquilo que é tecnicamente possível será também eticamente aceitável, socialmente admissível e juridicamente lícito?” No que concerne a esta última parte da questão é o biodireito que se encarrega de responder. O biodireito é chamado para desenvolver questões sobre a qualificação, reorganização e regulamentação de casos “criados” pelo desenvolvimento tecnológico e das consequentes aplicações no campo biomédico. A necessidade de individualizar parâmetros e categorias de tal temática representa um esforço preliminar que o intérprete deve cumprir com o intuito de consentir numa disciplina sistemática dos fenómenos e dos acontecimentos (de início, média e fim de vida) que resulte razoável e coerente com os princípios e os valores fundamentais da pessoa advindos do ordenamento jurídico nacional e europeu.

 

Parole Chiave/Palavras Chave

Biodiritto, Fattispecie tecnologica, Paradigma naturalistico, Principio di precauzione, Autodeterminazione, Responsabilità.

Biodireito, Casos tecnológicos, Paradigma naturalistico, Princípio de precaução, Autodeterminação, Responsabilidade.

Palavras-chave:

Biodireito, Casos tecnológicos, Paradigma naturalistico, Princípio de precaução, Autodeterminação, Responsabilidade

Referências

ALCARO F., Appunti di diritto privato, Napoli, 2000, p. 58

ALPA G., Il danno da accanimento terapeutico, «Resp. civ. prev.», 2007, p. 73 e ss.;

BACELAR GOUVEIA, J., Direitos Fundamentais. In Enciclopédia da Condtituição Portuguesa. Lisboa: Quid uris, 2013, pp. 127.

BALDINI G., Riflessioni di Biodiritto, Padova, 2012

BALDINI G. Persona e famiglia nell’era del biodiritto (a cura di), Firenze , 2015

BEAUCHAMP T.L. - CHILDRESS L.F., Principles of biomedical ethics, New York, 1994:R. Walters, Bioethics as a field of ethics, in Contemporary issues in Bioethics Wadsworth, Belmont California, 1994, p. 49

BERLINGUER G., M. CALLARI GALLI, E. LECALDANO, A. OLIVIERIO, S.

RODOTÀ, C. A. VIANO, Lezioni di bioetica, Roma, 1997;

BERLINGUER G.-RUFO F., Mercato e non mercato nel biodiritto, in Trattato di

Biodiritto, Ambito e fonti del Biodiritto (a cura di S. Rodotà e M.C. Tallacchini), tomo I, Milano, 2010,pp 1009 ss

BIANCA M, Fondamenti di etica e bioetica, Bologna, 2000;

BIANCA M., Il nuovo sigillo, Bari, 2000.

BINET J.R., Droit et progres scientifique. Science du droit, valeurs et biomédecine, Paris, 2002

BORSELLINO P., Tra cultura e norma, in Trattato di biodiritto, in Ambito e fonti del Biodiritto (a cura di S. Rodotà e M.C. Tallacchini), tomo I, Milano, 2010, p. 149 e ss.; p. 157

BORSELLINO, P., Bioetica tra autonomia e diritto, Milano, 1999;

BUSNELLI F.D. Bioetica e diritto privato, frammenti di un dizionario, Torino, 2001

BUSNELLI F.D., Il diritto alla salute, in AA.VV., Comitato Nazionale per la Bioetica, Il Comitato Nazionale per la Bioetica: 1990-2005 Quindici anni di impegno, Roma, 2005, p. 290 in <http://www.governo.it>

BUSNELLI F.D.- PALMERINI, Bioetica e diritto privato, «Enc. Dir.», aggiornamento, V, Milano, 2001, p. 160;

CALIPARI M. Curarsi e farsi curare: tra abbandono del paziente e accanimento terapeutico, Cinisello Balsamo, 2006;

CASONATO, C., Introduzione al Biodiritto, Torino, 2012;

CASONATO C., Biodiritto in dialogo, Padova, 2006;

CASSANO G. Accanimento terapeutico e atti eutanasici, «Riv. pen.», 2002, p. 947 e ss

CORRADINI, D., BROUSSARD, H., Biodiritto e biotech. Il principio di precauzione, il problema della brevettabilità e i giuristi imperdonabili, Bologna, 2003

CUPPELLI C. , Responsabilità colposa e accanimento terapeutico consentito, «Cass. pen.», 2011, p. 2940 e ss.;

D’AVACK L., La legge sulla procreazione medicalmente assistita, «Dir. fam. pers.», 3-4, 2004, p. 795

DIAS PEREIRA, A. G., Direitos dos Pacientes e Responsabilidade médica. 1.ª ed. Coimbra: , 2015, pp. 263.

DI MARZIO F., Manipolazioni genetiche della vita umana. Legittimazione e possibilità del discorso giuridico, «Rass. Dir. Priv.», 2003, 2, p. 521

DURANTE V., La salute come diritto della persona, in S. Canestrari, G. Ferrando,

C.M. Mazzoni, S. Rodotà, P. Zatti (a cura di), Il governo del corpo, I, e II, Milano, 2011 , pp. 579-597 E

EDELMAN B., Le droit saisi par la photographie, Paris, 1973

ENGELHARDT H.T., The foundations of bioethics, New York, 1986 (tr. it.: Manuale di bioetica, Milano, 1991)

FIORI, A. L’enigma dell’accanimento terapeutico, «Med. e morale», 2, p. 257 e ss

FORNERO G, Bioetica cattolica e bioetica laica, Milano, 2005;

FUNTOWICZ S., Funtowicz, Modelli di scienza e policy in Europa, in Trattato di biodiritto , Ambito e fonti del Biodiritto (a cura di S. Rodotà e M.C. Tallacchini), tomo I, Milano, 2010 p. 540 e ss.;

GIORGINI E., Ragionevolezza e autonomia negoziale, Napoli, 2010, in part. p. 103 e ss. e p. 184 GONCALVES M.E. , The precautionary principle in European law, in Trattato di biodiritto , Ambito e fonti del Biodiritto (a cura di S. Rodotà e M.C. Tallacchini), tomo I, Milano, 2010 p. 515-531

GORASSINI ,A., Lezioni di biodiritto, Torino, 2007

HABERMAS J., Faktizitat und Geltung. Beitrage zur Diskurstheorie des Rechts und des demokratischen Rechtsstaats, Frankfurt a.m, 1992, trad. it. Morale, Diritto, Politica, Torino, 2001

LEONI S., PRIVITERA S. Privitera (a cura di), Dizionario di bioetica, Bologna, 1994

LABRUSSE - RIOU (a cura di), Le droit saisi par la biologie. Des juristes au laboratoire, Paris, Librairie Gènèral de Droit et de Jurisprudence, 1996.

LECALDANO, E. Dizionario di Bioetica, Bologna, 2007

LIPARI N. Le categorie del diritto civile, Milano, 2013,

LOMBARDI VALLAURI, L., Prospettive antropocentriche, biocentriche, ecocentriche, in Trattato di biodiritto, cit., pp. 3-15;

LUHMANN N., Il concetto di rischio. “Il rischio” – Parole Chiave (dic. 2000) n. 22/23/24, 2001, p. 14.

MALTESE D., Diritto di rifiuto delle cure, accanimento terapeutico e provvedimenti del giudice, «Foro it.», I, 2007, p. 2231;

MANTI, F., Bioetica e Tolleranza. Lealtà morali e decisione politica nella società pluralista, Napoli, 2000;

MARINI, L., Il diritto internazionale e comunitario della bioetica, Torino, 2006;

MARINI L., Principio di precauzione, in Comitato Nazionale per la Bioetica, Il Comitato Nazionale per la Bioetica 1990-2005 Quindici anni di impegno, Roma , p. 248 e ss

MARINI, L.- PALAZZANI L., (a cura di), Principio di precauzione tra filosofia, biodiritto e biopolitica, Roma, 2008

MORI M., Biodiritto e pluralismo dei valori, in Trattato di biodiritto (a cura di S. Rodotà e M.C. Tallacchini), tomo I, Milano, 2010, p. 447 e ss

MORI M., La bioetica: questioni morali e politiche per il futuro dell’uomo, Milano, 1991.

PERLINGIERI, P., Il diritto civile nelle legalità costituzionale secondo il sistema italo-comunitario delle fonti, Napoli, 2006;

PERLINGIERI P., Giustizia secondo Costituzione ed ermeneutica. L’interpretazione c.d. adeguatrice, in P. Femia (a cura di), Interpretazione a fini applicativi e legittimità costituzionale, Napoli, 2006.

POTTER V.R., Bioethics. Bridge to the future, Englewood Cliffs (N. J.), 1971

REICH W. T. (a cura di), Encyclopedia of Bioethics, New York, 1995, (1^ ed., 1978

RESCIGNO, P., Biodiritto, in Comitato Nazionale per la Bioetica, Il Comitato Nazionale per la Bioetica: 1990-2005 Quindici anni di impegno. Atti del Convegno di Studio, Roma, 30 novembre-3 dicembre 2005, pp. 278-280, in <http://www.governo.it>

RODOTA’ S., (a cura di), Questioni di Bioetica, Bari, 1993

RODOTA’ S., Repertorio di fine secolo, 2^ ed., Bari-Roma, 1999, pp. 169-179;

RODOTA’ S., Diritto, Scienza, tecnologia: modelli e scelte di regolamentazione, «Rass. Dir. Priv.», n. 3, 2004, p. 357 ;

RODOTA’ S., La vita e le regole. Tra diritto e non diritto, Bologna, 2009, p. 24 ss.;

RODOTA’ S., Il diritto di avere diritti, Bari-Roma, 2013 ;

RODOTA’ S. Solidarietà : un’utopia necessaria, ed Bari-Roma, 2014.

RODOTA’ S – RIMOLI F., (a cura di), Bioetica e laicità, Roma, 2009;

RODOTA’ S., Introduzione, in G. Baldini e M. Soldano (a cura di), Nascere e morire quando decido io? Italia ed Europa a confronto, Firenze, 2011, VII,

RODOTA’ S., Il nuovo habeas corpus: La persona costituzionalizzata e la sua autodeterminazione, in Trattato di biodiritto, in Ambito e fonti del Biodiritto (a cura di S.

Rodotà e M.C. Tallacchini), tomo I, Milano, 2010, p. 206 e ss.

ROSSINI G., È legittimo predirre e selezionare l’uomo, Padova, 2011,

SANTOSUOSSO A., Diritto, scienza, nuove tecnologie, Padova, 2011

SCARPELLI U., Bioetica laica, Milano, 1998.

SRECCIA, E., Manuale di bioetica (IV ed.), Milano, 2007

SUPINOT ,A., La fonction anthropologieque du droit, «Esprit. fevrier», 2001, pp. 151-173

VIAFORA, C., Introduzione alla Bioetica, Milano, 2006

ZATTI P., Dal consenso alla regola: il giurista in bioetica, «Rass. Dir. Priv.», 1994, p. 523;

ZATTI P., Verso un diritto per la bioetica: risorse e limiti del discorso giuridico, «Riv. Dir. Civ. », 1995, I, p. 43

Downloads

Publicado

2017-01-11

Como Citar

Baldini, G. (2017). Biodiritto: tra progresso scientifico, superamento del paradigma naturalistico ed esigenza di nuovi criteri ordinanti. Lusíada. Direito, (14), 43–63. Obtido de http://revistas.lis.ulusiada.pt/index.php/ldl/article/view/2381

Edição

Secção

Doutrina